Complimenti Presidente!

Gregorio Zucchinali, Presidente della IUTA (Associazione Italiana Ultramaratona e Trail) è stato eletto, a fine maggio, membro dell’Executive Council IAU, la International Association of Ultrarunners, cui è affiliata anche la Fidal, e che sovraintende a tutte le competizioni di lunghezza superiore alla maratona.
Gregorio nella sua vita ha partecipato a 303 maratone ed ultra. Mai come in questo caso sono stati premiati il merito, la passione e la coerenza! Complimenti Presidente! Ti aspettiamo in Umbria, il 25 settembre, a Bettona Crossing per discutere e programmare insieme il futuro del nostro Trailrunning!

GREGORIO ZUCCHINALI, Ciserano (BG)

COSA SIGNIFICA PER TE CORRERE: Significa trovare attimi di riflessione se in allenamento, di condivisione del mio modo di essere se in competizione. Dopo le 303 maratone ed ultra fatte non perseguo più velleità di risultato ma cerco di perseguire il benessere fisico e morale quanto mai necessario per me in questo periodo. Ogni tanto competere per trovare stimoli e confronto sul mio stato di forma del momento.

CONSIGLIACI IL TUO GIRO/PERCORSO PREFERITO: Partenza da casa, Ciserano un piccolo paese bergamasco al confine con il milanese attraverso la piazza principale del mio paese per poi dirigermi verso Arcene e prima di arrivare a Pontirolo Nuovo costeggio il Renova Park il locale Parco WWF, poi dopo aver superato il Fosso Bergamasco che segnava il confine tra la Repubblica Veneta ed il Ducato di Milano si passa Pontirolo Nuovo e si scende giù verso Canonica d’ Adda già Pontirolo Vecchio ricordando l’etimologia del nome di Pontirolo e cioè Pons Aureoli luogo di battaglia secoli fa. Superato l’Adda attraverso il ponte che segna il confine tra la Bergamasca ed il Milanese al km 8 circa si gira a destra lungo l’Alzaia che corre tra l’Adda ed il canale derivato dopo Trezzo. Al Santuario di Concesa si riattraversa l’Adda sulla bella passarella pedonale e subito dopo ci si dirige verso Crespi d’Adda respirando l’Archeologia industriale di questa località Patrimonio dell’Unesco. Subito dopo il Cimitero Monumentale c’è e si percorre la bella ampia strada sterrata ciclo pedonabile che partendo circa dalla confluenza tra il fiume Brembo e l’Adda costeggia il fiume Brembo in un “corridoio verde “ fino ad arrivare alla strada che sale dal fiume fino a Brembate e qui passato il ponte rifatto qualche anno fa dopo che era crollato a differenza di quello romano che resiste da secoli a Brembate con anche qui una magnifica vista, ci si dirige verso Boltiere con possibilità di scegliere alternative di tracciato dirigendomi verso il Parco del Brembo e poi verso casa. Un bel giro di 20 – 21 km immerso nel verde con strade poco trafficate e pieno a tratti di podisti da salutare e con possibilità di fermarsi alle fontanelle lungo il percorso. A volte sono possibili varianti quali la salita al Castello di Trezzo o il raggiungimento della Centrale idroelettrica di Trezzo d’Adda ma innumerevoli e paesaggistiche sono anche le altre varianti.

COSA FAI QUANDO NON CORRI: Sono Consigliere Comunale, Presidente IUTA, membro del Consiglio IAU, Segretario di un gruppo Sportivo per cui le attività oltre a quelle di casa sono molteplici e relative al ruolo che ho la fortuna di aver assunto con l’impegno legato alle mie capacità.

LE TRE COSE CHE NON MANCANO MAI NEL TUO FRIGORIFEO: Il miele che tengo fresco per colazione, la frutta principalmente mele che sono la mia passione alimentare e una bottiglia di vino di qualità per la condivisione con i miei cari amici quando possibile…