Mattine incredibili in piena armonia con la natura.

Sveglia ore 6:30 di domenica 13 dicembre.
La temperatura è di appena 4 gradi, ci si sveglia prima per preparare tutto l’occorrente per un trail e per fare una colazione nutriente per i km che si devono percorrere. In tanti ci dicono “ma di domenica mattina, al freddo e al gelo chi ve lo fa fare di correre in montagna alle 7:30”…
Non credo che ci siano parole adatte per descrivere le sensazioni. Il gruppo dell’associazione Molon Labe decide di partire dalle colline intorno a Cancelli per poter svalicare un paio di montagne, addentrandosi lungo i boschi di Monte Santo Stefano. Il tempo è ottimo, l’aria è fredda, ma ci si scalda immediatamente e soprattutto c’è voglia di conoscersi sempre di più uno con l’altro perchè il trail te lo permette. Non c’è competizione, non c’è tempo, c’è chi è esperto ed ha km e km percorsi per anni e chi è al quinto trail, ognuno ha il proprio ritmo e alla prima curva o salita ci si aspetta, anche per ammirare il panorama. Lungo un trail c’è solo la voglia di passare una mattinata insieme ad amici che vogliono immergersi nella natura più incontaminata per sentirsi liberi e lasciarsi andare! Questo è come intendiamo noi fare sport!

Di Alessio Vissani*

*Giornalista, fotoreporter, documentarista e runner di Foligno. Collabora con Avvenire, ama viaggiare con la macchina fotografica in spalla. È direttore della rivista ChiaroScuro. Grande amico di Umbria Crossing.